Cenni preliminari di Danza

La danza è la storia del linguaggio del corpo e dell’impegno che l’uomo ne ha fatto nelle varie epoche, assegnandogli di volta in volta funzioni e collocazioni diverse nella struttura sociale. Infatti la danza e la musica sottolineavano e accompagnavano i momenti e le occasioni più importanti della vita del singolo e della collettività (nascita, matrimoni, riti religiosi, divertimento, guerre etc.).
Ogni sua forma corrisponde a un’esigenza particolare e rispecchia un aspetto della società ; e per capirne le varie manifestazioni bisogna perciò indagare anche sulle condizioni umane e sociali che l’hanno prodotta.
Ai giorni nostri la danza è diventata molto popolare.
La vera regina è la danza classica, che oggi oltre alle bambine ed adolescenti, si sta affermando anche tra gli adulti come impostazione di base per le altre discipline.
Sono molto in voga discipline come la danza del ventre o mediorientale fino ad arrivare ai balli più amati dai giovani come la danza moderna e l’hip hop.
E per finire ai balli di coppia che comprendono valzer lento, valzer viennese, polka, mazurka, tango, tango argentino, boogie woogie, balli caraibici ( salsa, bachata e merengue ), balli latino americani ( cha cha cha, rumba, samba, paso doble) etc.

BENEFICI FISICI:
Facilita il coordinamento tra mente e corpo; contribuisce a far acquisire un portamento corretto delle posture e conferisce eleganza; combatte l’invecchiamento precoce ed è un’attività ideale per tutte le età , praticabile tutto l’anno; consente di esprimere le proprie emozioni e creatività attraverso il movimento fisico, favorendo lo sviluppo mentale; è un coadiuvante fondamentale nelle diete dimagranti, rendendo più facile l’accettazione di sè; può essere vissuto come esercizio di relax, che allevia le preoccupazioni quotidiane.

BENEFICI SOCIALI:
Aiuta a vincere la timidezza fin dalle origini e ad essere ben accetti in società ; è un modo brillante per conoscere persone nuove e stringere amicizie, sconfiggendo la solitudine; consente di comunicare i propri pensieri, di mostrare originalità e fantasia e di acquisire il senso di autoaffermazione; accentua nei giovani la responsabilità di appartenenza ad un gruppo.